alcune notizie utili

L'occorrente per il Kayak trekking

alcune notizie utili

da andreaformaggi » 05/02/2014, 15:56

con questo tempaccio aggiorno il blog
http://oldanglerskt.wordpress.com/2014/ ... d-il-mare/
http://oldanglerskt.wordpress.com/2014/ ... ollisione/
è un modo come un altro di passare il tempo
ciao a tutti
Avatar utente
MKF Angler
MKF Angler
 
Messaggi: 458
Iscritto il: 15/01/2013, 13:06
Località: Villa Poma
Kayak: Ocean Kayak prowler 15 -Wilderness system tarpon 160 - Kaskazi marlin
Strumentazione: bussola, GPS
Record: na

Re: alcune notizie utili

da boxer » 06/02/2014, 4:06

ottime spiegazioni.....forse ne manca una abbastanza importante.....forse ...e cioè se un peschereccio e in pesca non importa se NON siamo in rotta di collisione , ma potremmo essere "pescati noi" anche se passiamo 400/500 metri a poppa del peschereccio causa rete a strascico o similari che loro trainano e pertanto devono avere issato un ben determinato segnale che ci fa capire di non attraversare a poppa la loro rotta poichè sono in pesca !! e se verremo pescati la colpa sarà soltanto nostra...loro ci avevano avvisati.
Avatar utente
MKF Pro
MKF Pro
 
Messaggi: 2067
Iscritto il: 17/09/2012, 13:35
Località: Roma
Kayak: hobie tandem island
Strumentazione: ECO Lowrance Elite 5x
Record: n.a.

Re: alcune notizie utili

da andreaformaggi » 06/02/2014, 9:27

Avatar utente
MKF Angler
MKF Angler
 
Messaggi: 458
Iscritto il: 15/01/2013, 13:06
Località: Villa Poma
Kayak: Ocean Kayak prowler 15 -Wilderness system tarpon 160 - Kaskazi marlin
Strumentazione: bussola, GPS
Record: na

Re: alcune notizie utili

da Freddy P. » 07/02/2014, 1:30

ops...noto ora anche il tuo blog!

bravi ;-iii
Avatar utente
MKF Legend
MKF Legend
 
Messaggi: 4192
Iscritto il: 04/03/2012, 14:00
Località: Bergamo
Kayak: Hobie Outback - Ocean Malibu Angler
Strumentazione: Echomap Garmin 71SV - GPS Garmin Etrex 20 - Cartografia Garmin Mediterraneo
Garmin Virb Cam - GPS Quatix
Record: Ogni cattura è un nuovo record

Re: alcune notizie utili

da andreaformaggi » 07/02/2014, 1:39

:thx
Avatar utente
MKF Angler
MKF Angler
 
Messaggi: 458
Iscritto il: 15/01/2013, 13:06
Località: Villa Poma
Kayak: Ocean Kayak prowler 15 -Wilderness system tarpon 160 - Kaskazi marlin
Strumentazione: bussola, GPS
Record: na

Re: alcune notizie utili

da boxer » 07/02/2014, 12:27

andreaformaggi ha scritto:;-iii :thx
regola 26
http://www.nauticnet.it/nautic/nostromo ... g_dimo.htm


Parliamo di situazione di giorno con luce , poichè il kayak non è consigliabile se non per il sottoriva usarlo durante la notte e di conseguenza non parliamo di fanali e luci.

<< Di giorno i pescherecci, indipendentemente dal tipo di pesca che esercitano, dovranno mostrare un segnale biconico con i vertici uniti, se hanno lunghezza inferiore a 20 metri possono mostrare un cesto (n.d.r. spesso sarà una banale cassetta di plastica scura). Il peschereccio che ha un attrezzo che si estende fuoribordo per una lunghezza superiore a 150 metri mostrerà un cono con il vertice in alto nella direzione dell'attrezzo.>>
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
MKF Pro
MKF Pro
 
Messaggi: 2067
Iscritto il: 17/09/2012, 13:35
Località: Roma
Kayak: hobie tandem island
Strumentazione: ECO Lowrance Elite 5x
Record: n.a.

Re: alcune notizie utili

da vins630 » 07/02/2014, 20:41

grazie :thx
piu' che utili sono fondamentali per le uscite in mare.
bello e importante anche il quadro meteo,
prima di uscire seguo sempre l'evoluzione meteorologica
poi chiaramente ogni zona ha le sue caratteristiche che possono differire da quello che e' un contesto generale,
pero' un buon osservatore di fenomeni meteo riesce a capire e molte volte a evitare situazioni anche pericolose.
sarebbe interessante , non so se mi e' sfuggito, inserire un post molto pratico con piccole dritte di questo
argomento. che ne pensate??
salut
Avatar utente
MKF Specialist
MKF Specialist
 
Messaggi: 932
Iscritto il: 25/08/2013, 12:04
Località: pescara
Kayak: skd526 - scapa bic
Strumentazione: garmin echo150-etrex30- bussola
Record: n.a.

Re: alcune notizie utili

da andreaformaggi » 08/02/2014, 18:46

Schematizzare e tradurre in concetti semplici e facili da ricordare il rapporto tra nuvole, vento e mare non è una casa semplicissima (almeno per me), sto cercando di riordinare i miei appunti ,domani pomeriggio penso di riuscirci e di pubblicarli presto (spero domani sera)
Avatar utente
MKF Angler
MKF Angler
 
Messaggi: 458
Iscritto il: 15/01/2013, 13:06
Località: Villa Poma
Kayak: Ocean Kayak prowler 15 -Wilderness system tarpon 160 - Kaskazi marlin
Strumentazione: bussola, GPS
Record: na

Re: alcune notizie utili

da boxer » 08/02/2014, 21:23

se può esservi utile in kayak o sulla spiaggia in mare o a terra ......

L’impatto del fulmine con il corpo umano può essere mortale, causando la folgorazione, ma nel 70% dei casi applicando la respirazione artificiale i colpiti sono sopravvissuti.
Gli Americani dicono” If you can see it flee it; if you can hear it clear it” Ovvero se puoi vedere i fulmini datti una mossa, ma se senti anche il rumore, allora scappa. Il fulmine a cui segue velocemente il tuono è il fulmine pericoloso, che si sta avvicinando a noi, ci indica che siamo in pericolo.
Ecco un vademecum per tutti e non solo per i pescatori sul comportamento in caso di fulmini.
1). Se si è all’aperto, senza ripari nelle immediate vicinanze, evitare di stare in piedi con le gambe divaricate a causa del rischio di differenze di potenziale elettrico tra i due piedi. E’ meglio accucciarsi, tenendo i piedi il più uniti possibile e con la testa tra le ginocchia. Evitare anche di sdraiarsi a terra perché così aumenta la superficie a contatto con le cariche positive e quindi il rischio di essere fulminati. Può essere utile isolarsi dal terreno con qualsiasi materiale isolante a disposizione (es. uno zaino asciutto ,comunque tessile o plastica asciutta);
2). Se si è in un gruppo di persone, sparpagliarsi per evitare la propagazione dalla scarica tra vicini;
3). Non ripararsi sotto gli alberi isolati, specie se alti. Il bosco fitto è già meno pericoloso, purché si rimanga lontano dai tronchi o dai rami bassi;
4). Liberarsi da qualsiasi oggetto metallico ponendolo ad una certa distanza;
5). Cercare di evitare tutte le strutture metalliche, come per esempio i piloni, tettoie aperte, cabine telefoniche;
6). Se si è al mare, durante un temporale stare distante dalle barche e dalla spiaggia perché ombrelloni e gli alberi delle imbarcazioni possono attirare un fulmine;
7). All’arrivo di un temporale non entrare in contatto con specchi d’acqua (piscine, laghi o fiumi). Se si è sorpresi da un temporale quando si è in acqua, tornare subito a riva. Se si è in barca e non è possibile un rapido rientro, rimanere accovacciati evitando il contatto con l’acqua quando è in arrivo un temporale, evitare, in generale, di praticare attività all’aperto, come, ad. es. la pesca con canna, specie se in carbonio;
9). Se si ha la possibilità, rifugiarsi in macchina, chiudendo bene i finestrini, evitando di toccare le portiere del veicolo. La macchina è una “gabbia di Faraday” per cui il fulmine percorre la superficie dei conduttori scaricandosi nel terreno non toccando tutto quello che c’è all’interno dell’abitacolo;
10). Se si è in casa, chiudere bene le finestre e ricordarsi di staccare tutti i dispositivi elettrici. Poiché i fulmini tendono a seguire i circuiti elettrici, evitare di toccare radio, telefono, computer;
11). Evitare i luoghi ove può formarsi una colonna d’aria calda poiché essa costituisce un buon conduttore elettrico; durante i temporali, pertanto, evitare di accendere fuochi e non sedersi vicino ai camini, anche se spenti;
12). Non fare il bagno e la doccia, e stare lontano da lavandini, tubi e acqua.
Un altro pericolo non meno importante da tenere in considerazione che alla caduta di un fulmine anche poco distante da noi la scarica si propagherà sul terreno in diverse direzioni investendo tutto ciò che trova nel suo cammino. In effetti le possibilità di sopravvivenza in caso di scarica diretta sono minime . Quello che potrebbe accadere è di venire investiti dalla corrente generata da un fulmine, caduto a breve distanza da noi. In questo caso bisogna muoversi a passettini piccoli saltellando, evitando passi lunghi, cercando di allontanarsi dal luogo di impatto.

Comunque per un fattore statistico è molto meno pericoloso stare in spiaggia con alle spalle a pochi metri il classico lungomare con i suoi alti lampioni, i cartelloni pubblicitari,e chioschi in metallo,alberi e case...in quanto il fulmine che decide di cadere in zona troverà mille altre poli più invitanti su cui scaricare la sua elettricità......ma se siete su una bella e romantica spiaggia, in quelle oasi della natura dove ci siete solo voi il mare e la spiaggia e niente altro a vista d'occhio, adottate le misure di cui sopra .
In conclusione cari pescatori , meglio osservare con attenzione le condimeteo prima andare a pesca. Ma se siamo in spiaggia... guardare le nuvole!! e capire se pioverà in maniera normale mettiamoci il k-way e ripariamo le nostre cose dall'imminente fracicata, ma se tali nuvole, riconoscedole porteranno a tuoni e fulmini , allora abbandoniamo la pesca, chiudiamo tutto ed in macchina ...presto!! dopo passato il temporale dei fulmini......le nuvole ci diranno se la pioggia continuerà innocua, k-way e di nuovo in spiaggia!!
Purtroppo il brutto tempo è sinonimo di onde,vento, di pioggia, di cambio di luce, di difficoltà di movimento per i pesci foraggio,di ossigenazione degli strati più superficiali dell'acqua, di cambio salinità nell'acqua, di frenesia in generale comunque dovute ad un aumento delle cariche elettromagnetiche in acqua,di rumore aggiuntivo sulla superficie del mare che scompaginano le regole di vita della minutaglia e non solo,; ma sono tutti questi gli elementi che assemblati fra loro in proporzioni differenti(ancora a noi sconosciute) fanno si che la giornata risulti favorevole o non alla pescabilità dei pesci.
E'pertanto non è possibile rinunciare a priori ad andare a pesca in momenti di cattivo tempo...ci dobbiamo convivere...ma con intelligenza e calcolando i rischi, tali da ridurli a zero!

vedetelo cos'è un fulmine che ti cade a 100metri vedetelo.....cambierete idea!!!!

[youtubecode]5Dh7agqg46Y[/youtubecode]





[youtubecode]XV1LOEZ6RmU[/youtubecode]
Avatar utente
MKF Pro
MKF Pro
 
Messaggi: 2067
Iscritto il: 17/09/2012, 13:35
Località: Roma
Kayak: hobie tandem island
Strumentazione: ECO Lowrance Elite 5x
Record: n.a.

Re: alcune notizie utili

da gardesano59 » 08/02/2014, 22:05

Se ci troviamo in mare col kk, i fulmini sono kazzi, con tutta probabilità siamo noi e ancora più le nostre canne l'unica "punta" presente, quindi fungiamo benissimo da parafulmine. Nel caso :ee :ee ad essere colpite saranno sicuramente le canne ma non è che le abbiamo molto distanti ... :ee

Forse e dico forse sarebbe meglio mettersi a mare stando ben lontani dal kk, ... pardon dal parafulmine
Avatar utente
MKF Pro
MKF Pro
 
Messaggi: 2622
Iscritto il: 08/08/2012, 22:35
Località: Milano
Kayak: scupper pro angler
Strumentazione: n.a.
Record: n.a.

Re: alcune notizie utili

da andreaformaggi » 09/02/2014, 13:35

Avatar utente
MKF Angler
MKF Angler
 
Messaggi: 458
Iscritto il: 15/01/2013, 13:06
Località: Villa Poma
Kayak: Ocean Kayak prowler 15 -Wilderness system tarpon 160 - Kaskazi marlin
Strumentazione: bussola, GPS
Record: na


Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite
cron