Sit Inside ed eskimo

Area dedicata a tutti i modelli con propulsione a pagaia

Sit Inside ed eskimo

da MoZzoYak » 15/10/2016, 13:45

E' già qualche tempo che ho un pensiero fisso su come potrebbe essere pagaiare con un sit inside.
Curiosità soprattutto, però anche tanti dubbi.
Ho un sit on top con cui pesco e col tempo l'ho personalizzato a dovere secondo le mie esigenze di pesca in funzione delle tecniche che faccio e dei posti che bazzico.
E' forse giunto il momento di aprire una nuova pagina?
Non so, oltre al pensiero del sit in mi viene anche la curiosità del provare il trekking. Però mi domando: Meglio un sit on top o un sit in per questo genere di vacanza?
So varie cose dei sit inside rispetto ai sit on top: i primi hanno la seduta più bassa, sono più stretti e lunghi, dunque filanti, risentono meno dunque dei venti e del mare. Però quando si è dentro a un sit inside si è più fermi, si ha meno possibilità di movimenti ecc. Dunque i pro e i contro. Per non parlare delle tecniche di risalita in caso di scuffia.
Forse un mio amico si sta prendendo un kayak, e gli ho messo la pulce nell'orecchio della possibilità di fare qualche giro anche di più giorni nel prox futuro. Se lui lo prendesse avrei un compagno di viaggio. Ma comunque un sit inside rimessato al mare consente di fare uscite giornaliere anche solo per passare il tempo facendo attività sportiva.
Certi ci vogliono soldi anche perché la pesca non me la toglie nessuno e comunque avere un sit on top da pesca non è certo come avere un sit in. Quindi non rinuncio per adesso al mio trident.
Ho visto poi questo:
http://www.ozonekayak.com/kayak-e-canoe ... n-mv-club/
MI sembra che questi seabird siano tosti.
Ha anche un portacanna per eventualmente mettere una cannetta in traina quando si viaggia più giorni e si cerca di procacciare un pò di cibo.
Una cosa sicuramente che devo capire:
come si impara l'eskimo? Cosa c'è da sapere di non così scontato nell'avere un sit inside?Ci sono veramente dei pro ad avere un sit in per fare trekking o si può rimanere tranquillamente su un sit on top per fare dei viaggetti e trekking?
Il campeggio nautico è veramente una cosa che mi intriga. Se si trova la giusta compagnia può diventare un appuntamento annuale lasciando la famiglia a casa anche per qualche giorno (sempre ammesso che non si abbia la famiglia appassionata e al seguito... magari!!! :dsp :dsp :dsp ).
Diventa un mondo a parte credo che merita una serie di approfondimenti non così scontati (cosa portarsi dietro ecc.).
Isomma qualcosa sta covando dentro di me...ma ancora sono molto confuso :f
Consigli? Esperienze?
Avatar utente
MKF Expert
MKF Expert
 
Messaggi: 1312
Iscritto il: 18/02/2013, 11:53
Località: Tirrenia
Kayak: Ocean Kayak Trident 11 - RTM Tempo
Strumentazione: Garmin striker 4
Record: Addavenì

Re: Sit Inside ed eskimo

da MoZzoYak » 17/10/2016, 11:06

Dai su...nessuno mi considera. Sto guardando in giro e mi sta prendendo una smania enorme ma ho voglia di condividere... a nessuno veramente piace l'argomento? :lol :lol :lol
Mi viene da pensare che prendere un sit in sia un pò come avvicinarsi ancora maggiormente a quello che è lo spirito del kayak, ovvero come era davvero questo tipo di imbarcazione quando è stata concepita e costruita dagli inuit.
Il contatto con l'acqua è ancora più intenso.
Vedendo in qua e in là ad esempio mi vengono anche dubbi sul materiale.
E' vero che il polietilene fa più attrito con l'acqua e dunque quelli in pe sono scafi più resistenti ma più lenti? Se sì quanto influisce questo?
Il concetto che sto seguendo è: se prendessi un secondo scafo vorrei che questo avesse caratteristiche molto diverse dal mio trident. E' vero che anche per tipologia non ci incastra niente, ma ragiono così: Il trident è uno sit on top anche non proprio veloce, ma è corto e maneggevole e ci vado essenzialmente in foce. Quindi è perfetto.
A questo punto mi piacerebbe puntare ad uno scafo veloce, direzionale e lungo. Quindi il primo pensiero andrebbe su un vetroresina almeno di 5 metri, ma ancor meglio uno di quegli ibridi carbon kevlar e compagnia bella... il problema è: il prezzo!!!
Altro dubbio. se lo usassi dove abito qui abbiamo per lo più spiagge di sabbia ma anche tanti scogli e spiagge di ciottoli. Se lo usassi per trekking sicuramente prediligerei ambienti dove le spiagge hanno rocce e scogli, quindi meglio il PE?
Devo considerare il prezzo, perché di questi tempi non so come ma avrei un budget (sempre che facessi questa cosa) limitato. Insomma vedendo qua e in là avrei bisogno di consigli su marche soprattutto in vetroresina a prezzo contenuto.
In PE ho visto i modelli della Rainbow che non sono affatto male (il laser expedition 5.15 e 5.50...non male), ma questi seabird mi piacciono parecchio di più.
Secondo chi di voi abbia voglia di seguirmi in questo delirio... questo come lo vedete?
http://seabirddesigns.com/kayaks/discovery
Ozone lo vende a 770 euro, che non è male per partire e capire se questo tipo di kayak potrebbe coinvolgermi. L'acquisto credo che lo rimanderò ad anno nuovo, in occasione del mio compleanno, per cercare di smuovere i magnanimi spiriti della mia famiglia a non farmi nessun regalo ma permettermi di prendermi l kayak (come son messo :dsp :lol :lol :lol ).
So che 4.20m non sono il top, ma per cominciare... altrimenti uno spende di più e passa direttamente ai 5 m.
Però non so.
Sicuramente il timone lo prenderei in considerazione.
Ultimo dubbio: il copripozzetto si può anche non mettere sempre giusto?dipende dalle condizioni e da quali altri fattori? Altra cosa: una volta messo il copripozzetto è facilmente rimovibile in caso di scuffia e in caso non riesca l'eskimo? Voglio dire: se uno è a testa in giù in acqua e non riesce a girarsi, si riesce comunque a togliere il copripozzetto, uscire dal kayak?
Se questo inverno riuscissi a trovare un corso di eskimo anche in piscina sarebbe un buon punto di partenza giusto?
Quante domande, quanti dubbi... un pò come quando mi buttai alla ricerca di informazioni appena vidi un kayak da pesca e non ne sapevo l'esistenza!!
Spero di coinvolgere qualcuno nella discussione... :f
Avatar utente
MKF Expert
MKF Expert
 
Messaggi: 1312
Iscritto il: 18/02/2013, 11:53
Località: Tirrenia
Kayak: Ocean Kayak Trident 11 - RTM Tempo
Strumentazione: Garmin striker 4
Record: Addavenì

Re: Sit Inside ed eskimo

da ciglio » 17/10/2016, 13:43

A me è sempre piaciuto il sitinside
Infatti sono felicissimo di aver trovato un kayak che si trasforma da sot a sitinside in pochi minuti
I kayak lunghi e stretti in vtr sono nettamente più veloci dei pe, inoltre se stai su larghezze di 55 58 cm max il baricentro basso è d'obbligo
Per evitare di indossare lo skylt ( gonnellino paraspruzzi ) è necessario che il kayak sia un hv (alto volume ) così da avere le murate più alte che non fanno entrare acqua nemmeno senza gonnellino
Per il rientro in caso di scuffia è molto meglio scegliere un kayak con pozzetto grande, una volta scuffiato sganci il gonnellino, esci dal kayak, lo rigiri e poi risali da dietro (rientro cowboy )
Almeno 5 mt possibilmente timonato anche se su questi scafi il timone lo usi poco
In inverno cerca tra gli usati ne troverai molti
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 6467
Iscritto il: 16/02/2013, 21:44
Località: pistoia
Kayak: Kaskazi skua ar e Ciglyak autocostruito da completare
Strumentazione: Cigliorade
Record: TRIGLIETTINE CON SABIKI -SPIGOLE CON ARTIFICIALE-SGOMBRI-tracine..LUCCIO DIVINO AL LAGO BILANCINO
SUB DI CIRCA 80 KG A QUERCIANELLA

Re: Sit Inside ed eskimo

da GuiTTo » 17/10/2016, 15:43

Ciao Mozzoyak,
Concordo con te e provo le stesse sensazioni.
Per me il kayak é il sit-inside!
Il discovery mi sembra carino, ma forse un po piccolo...
Mi sembra ottimo il consiglio di Ciglio, con quelka cifra, vedrai che trovi dell'usato superiore.
Da neofita non ho molto da aggiungere, ma resto "collegato" perché l'argomento mi interessa.

O.T. Ciglio, é veramente notevole il tuo kayak "convertibile" per curiositá, visto che non sono riuscito a trovarlo on-line, su che fascia di prezzo sta?
Avatar utente
MKF Angler
MKF Angler
 
Messaggi: 581
Iscritto il: 18/01/2016, 15:46
Località: Roma
Kayak: Tribord RK500-1
Strumentazione: Garmin Striker 4 plus
Record: Pesce serra 4 kg. Traina con vivo in foce

Re: Sit Inside ed eskimo

da Hadamo Yaker » 17/10/2016, 16:00

Su Fb sono iscritto ad alcuni gruppi "prettamente" da sit in e di tanto in tanto leggo annunci di vendita di scafi in vtr molto carini e tutto sommato poco costosi....già intorno agli 800 euro si prende qualcosa di molto buono (usato)

Condivido il pensiero di Ciglio...già da ora e per tutto l'inverno le offerte sull usato si moltiplicheranno ;-iii
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 5131
Iscritto il: 11/08/2012, 23:32
Località: Gravina in Puglia
Kayak: Big Game Ocean Kayak motorizzato + kayak in VTR biposto +Stealth Fisha 500
Strumentazione: Eco scandaglio lowrance Mark 5 pro +
Lowrance Hook-4 Mid/High/DownScan
Motore elettrico Yamaha M12
Record: non piglio mai nulla

Re: Sit Inside ed eskimo

da burla » 17/10/2016, 19:13

Se ti interessa un inuk della cs canoe in kevlar-carbonio 17 kg ( anche se non l'ho mai messo sulla bilancia) 550 per 51 con due gavone stagni, timone ribaltabile di 270 gradi e paraspruzzi in neoprene a 600€ non trattabili puoi venire a prenderlo anche subito.

P.s. Compreso, se arrivi all'alba, corso di eskimo condensato dall'alba al tramonto. Praticamente non ti lascio ripartire finché non fai l'eskimo.

Il kayak è usato ma in ottimo stato e al momento è in cantina a prendere polvere.
Il difetto è che è stretto e lungo con pozzetto piccolo quindi un po' più instabile e un po' più difficoltoso spiaggiare.
Il pregio è che è stretto e lungo con pozzetto piccolo quindi veloce e con paraspruzzi in neoprene può affrontare qualsiasi mare.
Dopo aver modificato la seduta per abbassare al massimo il baricentro con l'intenzione di provare ad utilizzarlo per il kayak fishing è risultato un pò troppo instabile per la pesca in compenso ci sono uscito con un mare che i pescherecci rientravano in porto e i colleghi stavano pensando di venirmi a cercare perché ritenevano impossibile che non fossi in difficoltà .
Avatar utente
MKF Angler
MKF Angler
 
Messaggi: 538
Iscritto il: 04/11/2013, 19:24
Località: Celle Ligure
Kayak: stealth pro fisha 575 - inuk cs canoe
Strumentazione: n.a.
Record: n.a.

Re: Sit Inside ed eskimo

da burla » 17/10/2016, 19:25

Se hai intenzione di fare trekking di molti giorni è meglio un kayak un pò più largo per aver più capacità di carico :bi
Avatar utente
MKF Angler
MKF Angler
 
Messaggi: 538
Iscritto il: 04/11/2013, 19:24
Località: Celle Ligure
Kayak: stealth pro fisha 575 - inuk cs canoe
Strumentazione: n.a.
Record: n.a.

Re: Sit Inside ed eskimo

da ciglio » 17/10/2016, 23:23

GuiTTo ha scritto:Ciao Mozzoyak,
Concordo con te e provo le stesse sensazioni.
Per me il kayak é il sit-inside!
Il discovery mi sembra carino, ma forse un po piccolo...
Mi sembra ottimo il consiglio di Ciglio, con quelka cifra, vedrai che trovi dell'usato superiore.
Da neofita non ho molto da aggiungere, ma resto "collegato" perché l'argomento mi interessa.

O.T. Ciglio, é veramente notevole il tuo kayak "convertibile" per curiositá, visto che non sono riuscito a trovarlo on-line, su che fascia di prezzo sta?


In South Africa alla kaskazi costa circa 1000 € ma tra dazi e spedizione qui in Italia va circa 2000 €
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 6467
Iscritto il: 16/02/2013, 21:44
Località: pistoia
Kayak: Kaskazi skua ar e Ciglyak autocostruito da completare
Strumentazione: Cigliorade
Record: TRIGLIETTINE CON SABIKI -SPIGOLE CON ARTIFICIALE-SGOMBRI-tracine..LUCCIO DIVINO AL LAGO BILANCINO
SUB DI CIRCA 80 KG A QUERCIANELLA

Re: Sit Inside ed eskimo

da ciglio » 17/10/2016, 23:29

Giulio il kayak di burla a quel prezzo è regalato
Se però cerchi altro prova a vedere in casa seabird kayak con misure di oltre 5 mt e larghezza superiore a 54 cm, uno stupendo è il seabird h2o e stavo per comprarlo
Oppure alla artfiber di Treviso hanno il marlin che è molto adatto sia alla pesca che al trekking, a me lo avevano offerto a 1000 € nuovo e me lo portavano gratis sino a Bologna, sono persone con cui si parla davvero bene
Oppure negli usati un qajaq endurance della resinvetro o qajaq sono la stessa ditta, è 478 x 65 un chiattone nel mondo sitinside, unico neo ha il pozzetto un po piccolo ma te sei snello e magari ti trovi bene
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 6467
Iscritto il: 16/02/2013, 21:44
Località: pistoia
Kayak: Kaskazi skua ar e Ciglyak autocostruito da completare
Strumentazione: Cigliorade
Record: TRIGLIETTINE CON SABIKI -SPIGOLE CON ARTIFICIALE-SGOMBRI-tracine..LUCCIO DIVINO AL LAGO BILANCINO
SUB DI CIRCA 80 KG A QUERCIANELLA

Re: Sit Inside ed eskimo

da ciglio » 17/10/2016, 23:31

Se invece cerchi un kayak nuovo molto economico non perfettamente rifinito ma dal prezzo veramente ottimo, guarda su internet
BG canoe, sono di Mantova
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 6467
Iscritto il: 16/02/2013, 21:44
Località: pistoia
Kayak: Kaskazi skua ar e Ciglyak autocostruito da completare
Strumentazione: Cigliorade
Record: TRIGLIETTINE CON SABIKI -SPIGOLE CON ARTIFICIALE-SGOMBRI-tracine..LUCCIO DIVINO AL LAGO BILANCINO
SUB DI CIRCA 80 KG A QUERCIANELLA

Re: Sit Inside ed eskimo

da vins630 » 18/10/2016, 7:24

ciao Mozzo
non ho molto tempo spero di darti delucidazioni in serata perche' ora ho da fare
intanto ti allego un piccolo filmato a volo :bi
Avatar utente
MKF Specialist
MKF Specialist
 
Messaggi: 953
Iscritto il: 25/08/2013, 12:04
Località: pescara
Kayak: skd526 - scapa bic
Strumentazione: garmin echo150-etrex30- bussola
Record: n.a.

Re: Sit Inside ed eskimo

da MoZzoYak » 18/10/2016, 10:55

Innanzitutto grazie a Burla per l'offerta e per l'occasione non da poco di essere a disposizione per farmi imparare l'eskimo! :bi
Valuterò sicuramente.
Come accennato l'acquisto spero di poterlo programmare per l'anno nuovo (se tutto va bene). Quindi se nel frattempo trovi da darlo via non ti biasimo. Io ho tempo a sufficienza di fare una scelta ponderata.
Grazie a Ciglio per i link, interessantissimi, vado a dargli un'occhiata. Il Marlin è bello assai e poi è in vetroresina e pure l'H2O della seabird, così come avevo ad esempio adocchiato anche l'INuk che per altro è similissimo a quello del Cs canoe di Burla (credo) almeno le dimensioni (550 per 50 di larghezza) il costo però di questi seabird nuovi è fuori dal mio budget.
Bravissimo Vins, in effetti mi ricordavo che qualche tempo fa ti eri preso il sit in. Come hai imparato l'eskimo? da solo o hai fatto un corso?
QUi dalle mie parti si trovano corsi in piscina però lo fanno dei ragazzi che fanno il river running, quindi usando kayak molto corti. Però forse come base potrebbe andare...devo informarmi a dovere.

In questi ultimi momenti mi stavo convincendo su una scelta non proprio ortodossa. Ovvero il Seabird discovery che se andate sul sito della seabird c'è la griglia delle caratteristiche tecniche per ogni modello. con velocità, stabilità, manovrabilità capacità di carico ecc. Ebbene il Discovery nonostante i suoi 4.30m per 63 cm risulta un ottimo compromesso tra qualità prezzo. Certo niente a che vedere suppongo con un kayak di vtr da 5 metri. Però l'uso principale che ne farei è: quotidiano (magari!!!) piccole uscite in mare anche di un'ora/ora e mezzo per fare attività fisica. Trekking di qualche giorno. Il discovery nonostante sia più corto ha una grande capacità di stivaggio ben 293 litri, non male confronto all'Mv che è lungo 5.18 e ha come capacità 320 litri. Inoltre stando alle caratteristiche riportate sul sito stesso della seabird risulta più veloce, stabile e manovrabile rispetto anche ai suoi parenti stretti della stessa casa ma ben più lunghi. INoltre dato che in futuro mi piacerebbe affrontare trekking o comunque escursioni anche solo di un giorno in acque chiuse, come fiumi e laghi forse il discovery risulterebbe anche più trasportabile rispetto agli altri over 5 m.
Non so...per adesso solo dubbi :dsp
Avatar utente
MKF Expert
MKF Expert
 
Messaggi: 1312
Iscritto il: 18/02/2013, 11:53
Località: Tirrenia
Kayak: Ocean Kayak Trident 11 - RTM Tempo
Strumentazione: Garmin striker 4
Record: Addavenì

Re: Sit Inside ed eskimo

da GuiTTo » 18/10/2016, 14:20

ciglio ha scritto:Se invece cerchi un kayak nuovo molto economico non perfettamente rifinito ma dal prezzo veramente ottimo, guarda su internet
BG canoe, sono di Mantova


Mi sono innamorato di questo...

http://www.bg-canoe.it/kayaks/12-kayak-am3
Avatar utente
MKF Angler
MKF Angler
 
Messaggi: 581
Iscritto il: 18/01/2016, 15:46
Località: Roma
Kayak: Tribord RK500-1
Strumentazione: Garmin Striker 4 plus
Record: Pesce serra 4 kg. Traina con vivo in foce

Re: Sit Inside ed eskimo

da vins630 » 18/10/2016, 20:04

Ciao Mozzoyak
Avevo letto molto velocemente fino al tuo delle 1106 di ieri, ora ho proseguito e riletto con calma tutto .
Ho visto gli interventi a seguire e penso che hai trovato informazioni utili
mi scuso dell' intromissione a volo non avevo ancora letto tutto
Comunque dico un po' anche la mia esperienza e opinione personale
La scelta del sit in e' stata una svolta importante e mi sono concesso qualche anno sabaudo per fare pratica con questo nuovo mezzo.(suggerisco sempre di fare un corso, cosa che ho fatto)
Attualmente pratico trekking con un gruppo di amici, poi lacosta, natura e il mare regalano spettacoli fantastici e a volte si incontrano stupendi delfini, tartarughe di mare ecc.
riguardo la pesca, un giorno in cui effettuavo il mio solito giro di ricognizione, notai delle mangianze frenetiche. Raggiunsi la zona e andai sopra le stesse col kk . lì ho assistito per poco tempo ad un banchetto impressionante (probabilmente dei lecce stella) era tutto un ribollire e c'era un numero impressionante di pesci incuranti della mia presenza. Poi un branco enorme saltando fuori dall'acqua ha preso la direzione della costa per sfuggire ai predatori. Capire quando arriva un magico giorno come questo e' molto arduo purtroppo...
ritornando al tema sit in-sot
la differenza principale oltre al peso e alla scorrevolezza, ho notato una tenuta in mare formato impensabile per un sot in particolar modo per due motivi:

1 – Non essendo corpo unico col kk, nei rientri spesso con onda e frequenti frangenti,(dipende dal tipo di onda) il sot ti catapulta , si possono usare i premi cosce ma ho dubbi sulla sicurezza.
2 - il secondo fattore in queste condizioni e' l' acqua che entra nel pozzetto, infatti appesantisce ed essendo un elemento mobile destabilizza il kk con alte probabilita' di scuffiata. Ovviamente parlo del mio sot e a vuoto.

Per il paraspruzzi se usi il timone e hai le murate alte come dice Ciglio con mare tranquillo puoi non metterlo, il mio non ha timone e le murate sono basse utili pero' per contrastare l' effetto vento, in definitiva per girare bisogna piegare e lo skilt e' indispensabile.

Giulio visto che puoi valutare tranquillamente i vari modelli e gli utili consigli forse :oioi nel frattempo un corsetto non ci starebbe male. A te la giusta decisione ;-iii

approfitto per salutare gli amici del forum :bi :bi
Avatar utente
MKF Specialist
MKF Specialist
 
Messaggi: 953
Iscritto il: 25/08/2013, 12:04
Località: pescara
Kayak: skd526 - scapa bic
Strumentazione: garmin echo150-etrex30- bussola
Record: n.a.

Re: Sit Inside ed eskimo

da MoZzoYak » 18/10/2016, 20:23

vins630 ha scritto:
1 – Non essendo corpo unico col kk, nei rientri spesso con onda e frequenti frangenti,(dipende dal tipo di onda) il sot ti catapulta , si possono usare i premi cosce ma ho dubbi sulla sicurezza.
2 - il secondo fattore in queste condizioni e' l' acqua che entra nel pozzetto, infatti appesantisce ed essendo un elemento mobile destabilizza il kk con alte probabilita' di scuffiata. Ovviamente parlo del mio sot e a vuoto.



:bi :bi


Aggiungerei che in genere i sot hanno una stabilità primaria maggiore, che danno infatti meno rollio che favorisce l'azione di pesca, ma avendo una stabilità secondaria inferiore aumenta il rischio di scuffia ad esempio se arriva un'onda bastardella.
Invece i sit in soprattutto quelli con scafo più stondato hanno una stabilità primaria minore, ma quella secondaria maggiore che fa sì che si riesce a correggere con la pagaia ed evitare il ribaltamento. Almeno questo in teoria, infatti poi l'esperienza e sicuramente un corso (che sto cercando in questo periodo invernale in cui la pesca avrà ritmi minori) possono portare a un uso corretto della pagaia e ovviamente l'Eskimo che secondo me con un sit in è fondamentale, se non obbligatorio.
Son contento che anche tu sia preso dal sit in.
A questo punto chiedo un ulteriore consiglio:
questo modello è a murata alta secondo voi?
http://seabirddesigns.com/kayaks/discovery
Come ho scritto su per ora è quello che più mi ispira perché come prezzo è ottimo (770 euro nuovo) e come dotazione mi sembra buono per il trekking, anche le caratteristiche tecniche descritte mi sembrano buone. Non è tra i più lunghi, ma considerate che io sono alto 1.67m e peso 65 kg, quindi come dimensioni secondo me ci siamo. Sicuramente una caratteristica che vorrei scegliere è quella di avere uno scafo "basso" che stia a pelo dell'acqua per risentire meno del fattore vento.
Se vedete qualche occasione su siti di compravendita fate un fischio.
Ps: ottima alternativa ma un pò fuori budget è il Marlin dell'Art fiber segnalato da Fausto. Ma per adesso come qualità prezzo mi sembra che il seabird sia più per i miei gusti. :yh
Avatar utente
MKF Expert
MKF Expert
 
Messaggi: 1312
Iscritto il: 18/02/2013, 11:53
Località: Tirrenia
Kayak: Ocean Kayak Trident 11 - RTM Tempo
Strumentazione: Garmin striker 4
Record: Addavenì

Re: Sit Inside ed eskimo

da nanni » 18/10/2016, 21:37

Qui trovi qualche info in piu' da Bjorn Thomasson (che l'ha disegnato) http://www.thomassondesign.com/katalog/ ... er/jack-14 nel disegno puoi notare la sottile linea gialla di galleggiamento tutto il resto e' la murata del kayak (abbastanza alta). Bijorn disegna kayak da realizzare in legno http://www.thomassondesign.com/katalog/mina-kajaker il frej e' simile al jack 14 con dimensioni differenti e puoi notare come la murata si abbassa quasi all'altezza della linea di galleggiamento per prendere meno vento.
Come sito di usati ci sarebbe oltre i soliti anche quello di ckfiumi http://www.ckfiumi.net/mercatino_canoa_ ... sati.phtml per esempio il kayak postato da Guitto l'am1 di bg canoe dovrebbe essere quello dell'annuncio di
paolo soncina : vendo kayak vetroresina due gavoncini misure 450 x 64 datato ma usato poco , 300 euro con pagaia
(soncina62gmail.com) 3299293418 Brescia come dimensioni ci siamo anche (simili al seabird) e al prezzo di 300 euro hai un be kayak per iniziare in vetroresina, magari riesci anche a strappare uno sconticino. Se non ti piace se lo compra Guitto :lol :lol
Avatar utente
MKF Angler
MKF Angler
 
Messaggi: 709
Iscritto il: 13/01/2013, 0:16
Località: Bari
Kayak: nova mareuno
Strumentazione: n.a.
Record: n.a.

Re: Sit Inside ed eskimo

da nanni » 18/10/2016, 21:55

Pardon il kayak postato da Guitto era l'am3 :o-o e non l'am1 come quello dell'annuncio
Avatar utente
MKF Angler
MKF Angler
 
Messaggi: 709
Iscritto il: 13/01/2013, 0:16
Località: Bari
Kayak: nova mareuno
Strumentazione: n.a.
Record: n.a.

Re: Sit Inside ed eskimo

da MoZzoYak » 18/10/2016, 22:16

nanni ha scritto:Qui trovi qualche info in piu' da Bjorn Thomasson (che l'ha disegnato) http://www.thomassondesign.com/katalog/ ... er/jack-14 nel disegno puoi notare la sottile linea gialla di galleggiamento tutto il resto e' la murata del kayak (abbastanza alta). Bijorn disegna kayak da realizzare in legno http://www.thomassondesign.com/katalog/mina-kajaker il frej e' simile al jack 14 con dimensioni differenti e puoi notare come la murata si abbassa quasi all'altezza della linea di galleggiamento per prendere meno vento.
lol


ma quindi dici che il discovery è più a murata alta? scusate ma non ci capisco una mazza... c'è un discorso legato anche a "più adatto al mare" più adatto al fiume" da seguire? o semplicemente quelli con murata più alta sono solo più comodi perchè non si deve usare il copripozzetto ma sono più soggetti al fattore vento?
:oioi :oioi
Avatar utente
MKF Expert
MKF Expert
 
Messaggi: 1312
Iscritto il: 18/02/2013, 11:53
Località: Tirrenia
Kayak: Ocean Kayak Trident 11 - RTM Tempo
Strumentazione: Garmin striker 4
Record: Addavenì

Re: Sit Inside ed eskimo

da ciglio » 19/10/2016, 6:58

a livorno c'e' questo che non e' male http://www.janautica.it/vetroresina/kay ... -seal.html
lo trovi sempre sul mercatino di ck postato da Nanni
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 6467
Iscritto il: 16/02/2013, 21:44
Località: pistoia
Kayak: Kaskazi skua ar e Ciglyak autocostruito da completare
Strumentazione: Cigliorade
Record: TRIGLIETTINE CON SABIKI -SPIGOLE CON ARTIFICIALE-SGOMBRI-tracine..LUCCIO DIVINO AL LAGO BILANCINO
SUB DI CIRCA 80 KG A QUERCIANELLA

Re: Sit Inside ed eskimo

da nanni » 19/10/2016, 8:25

MoZzoYak ha scritto:
ma quindi dici che il discovery è più a murata alta? scusate ma non ci capisco una mazza... c'è un discorso legato anche a "più adatto al mare" più adatto al fiume" da seguire? o semplicemente quelli con murata più alta sono solo più comodi perchè non si deve usare il copripozzetto ma sono più soggetti al fattore vento?
:oioi :oioi

http://alpinactionteam.blogspot.it/2013 ... s-430.html legendo la recensione sembra che non soffra molto in condizioni di vento laterale. Belle linee anche quelli della janautica ;-iii
Avatar utente
MKF Angler
MKF Angler
 
Messaggi: 709
Iscritto il: 13/01/2013, 0:16
Località: Bari
Kayak: nova mareuno
Strumentazione: n.a.
Record: n.a.

Prossimo

Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti
cron