varo del Capohorn

Area dedicata a tutti i modelli con propulsione a pagaia
Rispondi
Avatar utente
nanni
MKF Angler
MKF Angler
Messaggi: 712
Iscritto il: 13/01/2013, 0:16
Kayak: nova mareuno
Strumentazione: n.a.
Record: n.a.
Località: Bari

varo del Capohorn

Messaggio da nanni » 25/11/2017, 19:28

Oggi complice la bella giornata ho deciso di varare il missile ............(realmente un missile :D ) grossi problemi non ne ho avuti .....stabilissimo nonostante i suoi 52cm di larghezza, era la prima volta che provavo un sit-in, nel salire non ho avuto problemi poggiando la pagaia dietro il pozzetto, ma nello scendere mi sono scordato di ripetere l'operazione e anche perche' mi ha ingannato a troppa stabilita', ma non permette il minimo errore ;-iii
grande feeling sin dall'inizio .....era il kayak che cercavo mi spiace per il nova, e' velocissimo, direzionale tanto che non lo fai girare neanche spazzando, ma solo da fermo .....devo provare a inclinarlo leggermente.
Prima di uscire dovro' imparare qualche tecnica ....si riempie subito di acqua (se si capovolge) e se non imparo la risalita o l'eskimo e lo svuotamento, :no non esco questo per il discorso sicurezza in mare.
Da questa breve prova penso che ci si possa pescare anche da fermo.


:yh :yh :yh :yh :yh :yh

Avatar utente
MoZzoYak
MKF Expert
MKF Expert
Messaggi: 1382
Iscritto il: 18/02/2013, 11:53
Kayak: Ocean Kayak Trident 11 - Mozzoboard
Strumentazione: Garmin striker 4
Record: Addavenì
Località: Tirrenia

Re: varo del Capohorn

Messaggio da MoZzoYak » 25/11/2017, 19:59

Grande Nanni!!
Sono contento. Vedrai che dopo un pò di esercizi imparerai a dargli la direzione usando il corpo. E' una cosa che poi ti ritroverai anche su sit on top lunghi. Dopo un anno di Mannino col Tempo riesco a girare piegandomi su un lato (edging). Hai meno presa perché con il sit in hai anche le ginocchia che ti fanno essere tutt'uno col kayak quindi dovrebbe venirti ancora meglio. Ovvio che devi trovare il feeling con la stabilità primaria per poter fare l'edging.
Per le risalite, fatti una sessione di ribaltamenti e risalita alla cowboy, una bella pompa manuale di svuotamento e sei a posto. Io personalmente ad esempio il paddle float non l'ho più ritenuto utile dopo aver imparato il rientro alla cowboy.
Se ci peschi bene, tanto di cappello. :bi

Avatar utente
gardesano59
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2784
Iscritto il: 08/08/2012, 22:35
Kayak: scupper pro angler
Strumentazione: n.a.
Record: n.a.
Località: Milano

Re: varo del Capohorn

Messaggio da gardesano59 » 25/11/2017, 20:22

Un missile :cap :cap :cap sono stracontento per te

Ma hai varato a Tunisi? :lol

Avatar utente
ciglio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6561
Iscritto il: 16/02/2013, 21:44
Kayak: Kaskazi skua ar e Ciglyak autocostruito da completare
Strumentazione: Cigliorade
Record: TRIGLIETTINE CON SABIKI -SPIGOLE CON ARTIFICIALE-SGOMBRI-tracine..LUCCIO DIVINO AL LAGO BILANCINO
SUB DI CIRCA 80 KG A QUERCIANELLA
Località: pistoia
Contatta:

Re: varo del Capohorn

Messaggio da ciglio » 25/11/2017, 21:51

:pppp grande Nanni gran bel kayak

Avatar utente
Hadamo Yaker
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5189
Iscritto il: 11/08/2012, 23:32
Kayak: Big Game Ocean Kayak motorizzato + kayak in VTR biposto +Stealth Fisha 500
Strumentazione: Eco scandaglio lowrance Mark 5 pro +
Lowrance Hook-4 Mid/High/DownScan
Motore elettrico Yamaha M12
Record: non piglio mai nulla
Località: Gravina in Puglia
Contatta:

Re: varo del Capohorn

Messaggio da Hadamo Yaker » 26/11/2017, 0:40

Ma bene :pppp :pppp

Di filare fila...... hai un inverno davanti per lavorarci su e poi in primavera ti vengo a trovare e usciamo assieme ;-iii

Avatar utente
vins630
MKF Specialist
MKF Specialist
Messaggi: 960
Iscritto il: 25/08/2013, 12:04
Kayak: skd526 - scapa bic
Strumentazione: garmin echo150-etrex30- bussola
Record: n.a.
Località: pescara

Re: varo del Capohorn

Messaggio da vins630 » 26/11/2017, 9:01

compli per il varo
bel kk :pppp :pppp

Avatar utente
nanni
MKF Angler
MKF Angler
Messaggi: 712
Iscritto il: 13/01/2013, 0:16
Kayak: nova mareuno
Strumentazione: n.a.
Record: n.a.
Località: Bari

Re: varo del Capohorn

Messaggio da nanni » 26/11/2017, 10:50

Grazie di cuore a tutti ;-iii imparero' le principali tecniche per condurre un sit-in in totale sicurezza prima di avventurarmi in qualche uscita solitaria sto gia' studiando :book https://www.kayakpaddling.net/
Oggi volevo riprovarlo ma le condimeteo non sono come quelle di ieri :ee speriamo migliori.....

Avatar utente
GuiTTo
MKF Angler
MKF Angler
Messaggi: 699
Iscritto il: 18/01/2016, 15:46
Kayak: Tribord RK500-1
Strumentazione: Garmin Striker 4 plus
Record: Pesce serra 6 kg. Traina con vivo in foce
Località: Roma
Contatta:

Re: varo del Capohorn

Messaggio da GuiTTo » 26/11/2017, 20:38

Complimenti x il varo, veramente un bel kayak.

Davvero sei confidente di poterci pescare da fermo?

Sarebbe veramente una gran cosa...

Quando hai tempo, potresti fare qualche foto all' interno del pozzetto?

Avatar utente
gardesano59
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2784
Iscritto il: 08/08/2012, 22:35
Kayak: scupper pro angler
Strumentazione: n.a.
Record: n.a.
Località: Milano

Re: varo del Capohorn

Messaggio da gardesano59 » 26/11/2017, 21:45

nanni ha scritto: Oggi volevo riprovarlo ma le condimeteo non sono come quelle di ieri :ee speriamo migliori.....
... certo che col nome che gli hai dato :o-o o

Avatar utente
nanni
MKF Angler
MKF Angler
Messaggi: 712
Iscritto il: 13/01/2013, 0:16
Kayak: nova mareuno
Strumentazione: n.a.
Record: n.a.
Località: Bari

Re: varo del Capohorn

Messaggio da nanni » 26/11/2017, 22:04

gardesano59 ha scritto:
... certo che col nome che gli hai dato :o-o o
:D Pino il nome non gliel'ho dato io ....ma il suo costruttore
101_1856.JPG
GuiTTo ha scritto:Complimenti x il varo, veramente un bel kayak.

Davvero sei confidente di poterci pescare da fermo?

Sarebbe veramente una gran cosa...

Quando hai tempo, potresti fare qualche foto all' interno del pozzetto?
Guitto la prima cosa che i ha impressionato e' stata la stabilita'........prima di salire il pensiero fisso era: "mo' scuffio :lol :lol " una volta salito ho capito che era il kayak giusto .....a pelle .
La seduta e' veramente bassa ed aumenta la stabilita', per quello che l'ho potuto provare presumo che ci si possa pescare......posso anche sbagliarmi.
Quando vado la prossima volta mi ricordero' di scattare qualche foto ;-iii interno pozzetto.....c'e' qualcosa in particolare che ti interessa?
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
GuiTTo
MKF Angler
MKF Angler
Messaggi: 699
Iscritto il: 18/01/2016, 15:46
Kayak: Tribord RK500-1
Strumentazione: Garmin Striker 4 plus
Record: Pesce serra 6 kg. Traina con vivo in foce
Località: Roma
Contatta:

Re: varo del Capohorn

Messaggio da GuiTTo » 27/11/2017, 13:10

Vorrei foto dell'interno pozzetto perché
vorrei capire alcune cose dei sit-in:

1) la seduta è rialzata dal fondo? --> quindi anche se entra un po di acqua non si sta con il culo e piedi a mollo..
2) E' possibile riporvi l'attrezzatura da pesca e magari anche il pescato?


Questo perché sono abbastanza stufo di 2 aspetti del sot:
1) nessun riparo dall'acqua
2) necessità di legare tutto per timore di perdere le cose

per cui, sarei molto interessato al sit-in (il vero kayak)

anche se mi preoccupano le fasi di ingresso-uscita dall'acqua

Avatar utente
MoZzoYak
MKF Expert
MKF Expert
Messaggi: 1382
Iscritto il: 18/02/2013, 11:53
Kayak: Ocean Kayak Trident 11 - Mozzoboard
Strumentazione: Garmin striker 4
Record: Addavenì
Località: Tirrenia

Re: varo del Capohorn

Messaggio da MoZzoYak » 27/11/2017, 16:24

GuiTTo ha scritto:Vorrei foto dell'interno pozzetto perché
vorrei capire alcune cose dei sit-in:

1) la seduta è rialzata dal fondo? --> quindi anche se entra un po di acqua non si sta con il culo e piedi a mollo..
2) E' possibile riporvi l'attrezzatura da pesca e magari anche il pescato?


Questo perché sono abbastanza stufo di 2 aspetti del sot:
1) nessun riparo dall'acqua
2) necessità di legare tutto per timore di perdere le cose

per cui, sarei molto interessato al sit-in (il vero kayak)

anche se mi preoccupano le fasi di ingresso-uscita dall'acqua
Dico umilmente la mia:

La seduta è generalmente rialzata dal fondo. C'è un sedile rialzato di poco dal fondo che puoi o meno imbottire, in quelli in vtr è molto essenziale, in quelli in polietilene spesso c'è un sedile imbottito anche molto comodo. Se non ti ribalti rimani asciutto e sicuramente più protetto dal freddo, se scuffi entra acqua, la devi togliere con la pompa e poi rimani bagnato.
Tieni conto che il riparo dall'acqua te la da il paraspruzzi che indossi. Ma la cosa in pesca è moooooolto scomoda. Per il motivo che se usi ad esempio artificiale il rischio è sempre quello che si incagli l'ancorino. Mettere dentro al pozzetto troppe cose secondo me è molto scomodo e pericoloso, in quanto in caso di scuffia devi essere il più libero possibile per poter staccare il paraspruzzi e uscire dal pozzetto sott'acqua. Troppe cose rischiano di incastrarti e complicare le cose nell'uscita sott'acqua. Se invece vuoi diventare un inuit allora le cose si complicano come tecniche ma ti permettono un maggior controllo del kayak. Nel senso ad esempio che gli inuit ci cacciavano anche le foche. Ecco... immagina arpionare una foca di qualche centinaio di kg e farti trainare da questa attaccato a una cima col tuo sit in. ora come ora in Groenlandia per mantenere viva la tradizione esistono dei contest in cui i paddler fanno esibizioni di tecniche groenlandesi di eskimo, ribaltamenti e compagnia bella. In una tecnica si fanno trainare da una fune a cui sono legati e mentre il loro kayak viene trascianto loro devono fare un eskimo che li riporta a galla per respirare.
A parte che gli inuit lo facevano per vivere di partire col kayak nella speranza di tornare a casa con carne con cui sfamare una famiglia intera, molti a casa non tornavano proprio. :f
Quindi pescare col sit in non è proprio una passeggiata. Perché gli spazi sono veramente risicati. Molti ammericani pescano con sit in ma in acque chiuse con pozzetti mooooolto larghi e non usano paraspruzzi. Allora puoi stivare di tutto e se caschi in acqua non hai problemi a uscire dal pozzetto, ma alla roba puoi dire ciao a meno di non legarla. Molti kayaker molto bravi ed esperti pescano con sit in in mare e sea kayak belli stretti e lunghi. Alcuni a spinning pure nei mari mossi, altri facendo trainetta e organizzandosi in maniera ultraminimale. Tanto di cappello.
Bellissimo, ma la cosa vuol dire anche acquisire un pò di esperienza. Io ho provato a pescarci col sit in...fattibile, ma con pochi risultati, dovendo puntare al minimale estremo. Comunque provare è lecito. La meglio è fare come ha fatto Nanni. Prendere un sit in, cominciare ad andarci e poi capire cosa aggiugere di volta in volta per pescarci.
La necessità di legare le cose rimane anche sul sit in, anzi...rischi più a perdere cose sul sit in rispetto al sot. Perchè in coperta non hai molti spazi dove stivare la roba.
Rimane da dire che il sit in è una ficata totale, ma è un pò come se si compra una spider quando si ha famiglia o una sportiva se ci piace andare in campagna... :bi

Avatar utente
nanni
MKF Angler
MKF Angler
Messaggi: 712
Iscritto il: 13/01/2013, 0:16
Kayak: nova mareuno
Strumentazione: n.a.
Record: n.a.
Località: Bari

Re: varo del Capohorn

Messaggio da nanni » 27/11/2017, 22:56

MoZzoYak ha scritto:
Dico umilmente la mia:

La seduta è generalmente rialzata dal fondo. C'è un sedile rialzato di poco dal fondo che puoi o meno imbottire, in quelli in vtr è molto essenziale, in quelli in polietilene spesso c'è un sedile imbottito anche molto comodo. Se non ti ribalti rimani asciutto e sicuramente più protetto dal freddo, se scuffi entra acqua, la devi togliere con la pompa e poi rimani bagnato.
Tieni conto che il riparo dall'acqua te la da il paraspruzzi che indossi. Ma la cosa in pesca è moooooolto scomoda. Per il motivo che se usi ad esempio artificiale il rischio è sempre quello che si incagli l'ancorino. Mettere dentro al pozzetto troppe cose secondo me è molto scomodo e pericoloso, in quanto in caso di scuffia devi essere il più libero possibile per poter staccare il paraspruzzi e uscire dal pozzetto sott'acqua. Troppe cose rischiano di incastrarti e complicare le cose nell'uscita sott'acqua. Se invece vuoi diventare un inuit allora le cose si complicano come tecniche ma ti permettono un maggior controllo del kayak. Nel senso ad esempio che gli inuit ci cacciavano anche le foche. Ecco... immagina arpionare una foca di qualche centinaio di kg e farti trainare da questa attaccato a una cima col tuo sit in. ora come ora in Groenlandia per mantenere viva la tradizione esistono dei contest in cui i paddler fanno esibizioni di tecniche groenlandesi di eskimo, ribaltamenti e compagnia bella. In una tecnica si fanno trainare da una fune a cui sono legati e mentre il loro kayak viene trascianto loro devono fare un eskimo che li riporta a galla per respirare.
A parte che gli inuit lo facevano per vivere di partire col kayak nella speranza di tornare a casa con carne con cui sfamare una famiglia intera, molti a casa non tornavano proprio. :f
Quindi pescare col sit in non è proprio una passeggiata. Perché gli spazi sono veramente risicati. Molti ammericani pescano con sit in ma in acque chiuse con pozzetti mooooolto larghi e non usano paraspruzzi. Allora puoi stivare di tutto e se caschi in acqua non hai problemi a uscire dal pozzetto, ma alla roba puoi dire ciao a meno di non legarla. Molti kayaker molto bravi ed esperti pescano con sit in in mare e sea kayak belli stretti e lunghi. Alcuni a spinning pure nei mari mossi, altri facendo trainetta e organizzandosi in maniera ultraminimale. Tanto di cappello.
Bellissimo, ma la cosa vuol dire anche acquisire un pò di esperienza. Io ho provato a pescarci col sit in...fattibile, ma con pochi risultati, dovendo puntare al minimale estremo. Comunque provare è lecito. La meglio è fare come ha fatto Nanni. Prendere un sit in, cominciare ad andarci e poi capire cosa aggiugere di volta in volta per pescarci.
La necessità di legare le cose rimane anche sul sit in, anzi...rischi più a perdere cose sul sit in rispetto al sot. Perchè in coperta non hai molti spazi dove stivare la roba.
Rimane da dire che il sit in è una ficata totale, ma è un pò come se si compra una spider quando si ha famiglia o una sportiva se ci piace andare in campagna... :bi
"..mazza"....mozzo ;-iii quoto tutto ....aggiungo che c'e' chi si e' creato un piccolo vano o anche con la rete portaoggetti Sotto la coperta del pozzetto) per riporre la "poca" attrezzatura da pesca scatoline ecc, in modo che se scuffi sono salve...i pescato eviterei di tenerlo dentro il kayak per evitare che .."puzzi" :lol :lol preferisco trainare la classica rete se e' roba piccola ......se e' roba grande il kayak si puo' appuzzire :D .
Come anticipato da mozzo la mia sara' un'attrezzatura molto minimale una canna allround con la quale ci posso fare un po' di traina leggera e bolentino e spinning all'occorrenza, una scatoletta con un paio di piombi qualche artificiale ami finali ecc. l'unica cosa che leghero' sara' la canna. che avra' un portacanna dietro la seduta. Il mio kayak e' tutt'uno non ha cioe' le paratie stagne che andro' a costruire, perche' alla minima scuffia si riempie d'acqua ed e' molto difficile da togliere, mentre le paratie lo fanno galleggiare per via delle camere stagne, ho i sacchi di punta ma non trattengono l'acqua :ee una pompa manuale e' tra l'attrezzatura cosi' come una seconda pagaia smontabie sul ponte come riserva.
Sto dormendo in piedi, perdonatemi vado a nanna :thx

Avatar utente
Ade72
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2871
Iscritto il: 26/08/2012, 21:47
Kayak: RTM Disco+ anglesizzato by myself
Strumentazione: Eco: Garmin Echo150
Gps: Garmin 72H
Record: Serra 1,1 Kg Traina col Vivo
Località: Pescara

Re: varo del Capohorn

Messaggio da Ade72 » 28/11/2017, 22:51

Bravo Nanni!!! Leggo solo ora scusa! Qualche termine edging, low brace, high brace, bow rudder e Stern rudder queste sono le basi per la conduzione di un kayak e per stabilizzarsi in assetto come il tuo , a me manca un po' di sicurezza nell'high brace fatto quello partirò con l'eskimo, sicuramente accompagnato da un istruttore. ;-iii

Avatar utente
nanni
MKF Angler
MKF Angler
Messaggi: 712
Iscritto il: 13/01/2013, 0:16
Kayak: nova mareuno
Strumentazione: n.a.
Record: n.a.
Località: Bari

Re: varo del Capohorn

Messaggio da nanni » 29/11/2017, 22:29

Grazie per i consigli Ade ;-iii cerchero' d'imparare

Avatar utente
ciglio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6561
Iscritto il: 16/02/2013, 21:44
Kayak: Kaskazi skua ar e Ciglyak autocostruito da completare
Strumentazione: Cigliorade
Record: TRIGLIETTINE CON SABIKI -SPIGOLE CON ARTIFICIALE-SGOMBRI-tracine..LUCCIO DIVINO AL LAGO BILANCINO
SUB DI CIRCA 80 KG A QUERCIANELLA
Località: pistoia
Contatta:

Re: varo del Capohorn

Messaggio da ciglio » 30/11/2017, 7:57

Ade72 ha scritto:Bravo Nanni!!! Leggo solo ora scusa! Qualche termine low brace, high brace, queste sono le basi per la realizzazione di un otima braciata , a me manca un po' di sicurezza nell'high brace fatto quello partirò con la porchetta, sicuramente accompagnato da un buon vino. ;-iii

e che pensi sempre a mangiare ? :lol

Avatar utente
nanni
MKF Angler
MKF Angler
Messaggi: 712
Iscritto il: 13/01/2013, 0:16
Kayak: nova mareuno
Strumentazione: n.a.
Record: n.a.
Località: Bari

Re: varo del Capohorn

Messaggio da nanni » 01/12/2017, 9:45

ok mi sono informato a dovere, anche grazie all'aiuto di Fausto :thx .....dunque da quello che o capito questo e' l'high brace ed eccone un "tipico" esempio
high brace o brace alta.jpeg
e questo e' il low brace
low brace o brace bassa.jpg
Dico bene?? :lol :lol :lol
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
GuiTTo
MKF Angler
MKF Angler
Messaggi: 699
Iscritto il: 18/01/2016, 15:46
Kayak: Tribord RK500-1
Strumentazione: Garmin Striker 4 plus
Record: Pesce serra 6 kg. Traina con vivo in foce
Località: Roma
Contatta:

Re: varo del Capohorn

Messaggio da GuiTTo » 01/12/2017, 15:50

Dici benissimo!!! ;-iii ;-iii :lol :lol :lol

Avatar utente
Ade72
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2871
Iscritto il: 26/08/2012, 21:47
Kayak: RTM Disco+ anglesizzato by myself
Strumentazione: Eco: Garmin Echo150
Gps: Garmin 72H
Record: Serra 1,1 Kg Traina col Vivo
Località: Pescara

Re: varo del Capohorn

Messaggio da Ade72 » 01/12/2017, 17:23

Più o meno è così!!! :lol :lol :lol

Rispondi

Torna a “Kayak a Pagaia”